Che bello salire sull’altipiano di Asiago da Arsiero

Ci sono diverse strade per salire in bici sull’altipiano di Asiago ma la più panoramica e bella secondo me è quella che inizia poco dopo Arsiero,  località facilmente raggiungibile tramite l’autostrada A31 Badia Polesine – Piovene Rocchette. Ad Arsiero potete sostare o parcheggiare l’auto nel grande piazzale accanto al Bar Ristorante la Vigneta.

Si inizia a pedalare lungo la SP350 direzione Trento e a Pedescala, dopo poco più di 4 km, si svolta a destra e si percorre un piccolo ponte sul fiume Astico, da li inizia la salita.

Si percorre la SP78 per circa 12 km sempre in costante ascesa pedalabile e con 17 tornanti.  Sino al 12° compreso lo sguardo cade sulla valle sottostante e si può ammirare il paese di Pedescala e i tornanti già percorsi, da qui in poi ci si inoltra verso l’altipiano e il paesaggio cambia completamente (durante l’inverno, quando gli alberi sono spogli, la valle si vede sino al penultimo tornate).

Il 17° è l’ultimo dei tornanti ma l’ascesa non è finita poiché si continua  sino alla frazione Castelletto di Rotzo dove incontriamo il primo breve tratto in contro pendenza. Si giunge quindi a Rotzo e anche qui si può tirare il fiato e, senza fermarsi, proseguire sino a Roana.

Usciti dal paese si percorre una discesa sino al ponte in prossimità del Tanzer Park e, una volta attraversato, la strada torna a salire per poi riscendere in località Canove.

Alla rotatoria, girando a sinistra si scende sino ad Asiago, io preferisco proseguire svoltando a destra in direzione autostrada Piovene Rocchette. Si inizia un medio tratto di discesa sino all’attacco della salita che ci porterà a Tresché Conca.

Arrivati al paese vi suggerisco di lasciare la strada principale e di svoltare per via Chiesa sino a raggiungere il punto panoramico La Fonte degli Elfi.

Scendete e non mancate di fermarvi al ristorante Locanda Stella Alpina, dove potete degustare ottimi e abbondanti antipasti, primi e secondi di carne veramente squisiti.

Tra le tante, l’altra salita che preferisco è quella di Valstagna – Foza ma ve la racconto un’altra volta.

Tracciato GPX STRAVA – clicca qui

Condividi