Raccontare storie di luoghi e persone, viaggi in solitaria e di gruppo, speranze, sogni, attese soddisfazioni e delusioni.
Cipollini a Cassani

Cipollini taglia un altro po’ d’erba!

Mario Cipollini, appena terminato il mondiale di Imola, critica nuovamente Davide Cassani e la sua mission.

Lo aveva già criticato qualche giorno fa a proposito della ricognizione fatta assieme a Vincenzo Nibali.

Il giorno della Vittoria di Ganna, si è mostrato in foto con sua figlia all’autodromo di Imola.

Poco dopo ha raccontato dell’invito ricevuto per partecipare alla cena degli ex campioni tenutasi venerdì sera.

Invito prontamente rifiutato, secondo lui gli avrebbero dovuto offrire un weekend mondiale non solo la cena di venerdì.

Oggi evidenzia soprattutto il suo disappunto sul logo Suzuki a centro maglia.

L’hanno criticato in tanti, ed è vero che li ci sarebbe stato meglio un bel tricolore o la scritta Italia.

Mario Cipollini non si ferma qui, sorride sarcasticamente anche per il comportamento da “blogger” del direttore di RAI Sport, Auro Bulbarelli, un altro dei suoi bersagli.

Lo stesso che poco prima aveva fatto qualche commento discutibile sul nuovi campioni sloveni.

Il Re Leone, quell’erba la vuole proprio estirpare?

Fare il CT della nazionale “non è il tuo ruolo, l’abbiamo ben capito“, gli disse poco tempo fa.

E continuò quel video monologo cosi: “io quelli come te li vorrei eliminare, li vorrei estirpare come si fa con la gramignia, con le erbacce… non è giusto che te e quelli come te, tolgano linfa vitale a dei futuri campioni…“. ( leggi l’articolo completo)

Condividi