E' un luogo di informazione sportiva, sociale, emozionale. Raccontare storie di persone, atleti, grandi imprese, trionfi e delusioni, è la nostra mission. Facciamo informazione, produciamo confronti ideologici.
E' un luogo di informazione sportiva, sociale, emozionale. Raccontare storie di persone, atleti, grandi imprese, trionfi e delusioni, è la nostra mission. Facciamo informazione, produciamo confronti ideologici.

Aru cerca casa

Fabio Aru, dopo il mancato rinnovo con la UAE, è in cerca di un team per il 2021.

Sino ad ora ha trovato solo porte chiuse, e non ci sembra strano visti i 2,6 milioni di euro incassati quest’anno senza correre.

In realtà sono oramai tre gli anni che non lo si vede protagonista, anzi, non lo si è visto quasi per niente.

Un team per lui c’è sicuramente, ma dovrà accontentarsi, si fa per dire, di cifre molto piu contenute.

Di recente il boss del team Androni Sidermec , Gianni Savio, ha escluso un ingaggio di Fabio Aru in un’intervista ai microfoni di Cyclingnews:

“Avremo venti corridori in squadra il prossimo anno e faremo alcuni annunci settimana prossima, ma non ci sarà Fabio Aru. Ho parlato con lui, ma sarebbe stata un’operazione possibile soltanto se avessi trovato un grande sponsor.

Noi abbiamo la disponibilità economica per una formazione di venti giovani ciclisti, ma non abbiamo assolutamente il budget per avere un leader come Fabio Aru.

Non so dove andrà, abbiamo parlato circa un mese fa e non ne ho idea”.

Fabio Aru può tornare a grandi livelli ma deve ripartire dalle basi e ridurre notevolmente le sue richieste economiche.

Infondo, con quanto guadagnato sino ad oggi, potrebbe vivere di rendita tutta la vita.

Condividi