Raccontare storie di luoghi e persone, viaggi in solitaria e di gruppo, speranze, sogni, attese soddisfazioni e delusioni.

Giulio Ciccone positivo

Duro colpo per la Trek Segafredo, Giulio Ciccone è risultato positivo al tampone effettuato il 31 agosto.

Non disputerà la Tirreno Adriatico e tutta la squadra trema.

A pochi giorni dalla partenza della gara dei 2 mari, a 20 giorno dal mondiale e circa un mese dal Giro d’Italia, il team di Vincenzo Nibali accusa un duro colpo.

Al campionato italiano, quando la Ineos si è ritirata a causa della positività di Leonardo Basso, si diceva che quest’ultimo si era allenato con Ciccone.

Sottoposto a tampone l’atleta Trek Segafredo risultò negativo.

Purtroppo altro è stato l’esito di quello effettuato 4 giorni fa.

Giulio era a casa già da qualche giorno perché non si sentiva in forze.

Il tampone fatto in funzione della Tirreno Adriatico, obbligatorio per partecipare alle gare, ha stoppato l’atleta.

Ora il problema sta negli eventuali contatti avuti.

Sarebbe un problema enorme avere la Trek Segafredo ferma ai box.

E se Nibali risultasse positivo? Niente mondiale?

Non vogliamo nemmeno pensarci.

Condividi