Raccontare storie di luoghi e persone, viaggi in solitaria e di gruppo, speranze, sogni, attese soddisfazioni e delusioni.

Val d’Orcia

In una bella giornata di gennaio sono tornato in Val d’Orcia, è sempre emozionante pedalare tra le colline toscane di questa fantastica zona d’Italia.

Da Siena a Pienza passando per i borghi d’Arbia e poi attraversando Bonconvento, Montalcino per la via del Brunello e in discesa verso San Quirico d’Orcia.

Sembrava di pedalare in un quadro, tra colori, sfumature e luci inebrianti.

Il tramonto? Giudicate voi dalle foto qui sotto.

Il viaggio si è concluso a Pienza, un paese amato è invidiato da tutti nel mondo, ma prima di salire ho deviato verso Bagno Vignoni per ammirare le sue storiche terme.

Pienza: piccola perla di pietre antiche su una collina verde e con una vista pazzesca.

Non grandi salite ma un continuo su e giù divertente, affascinante, stupefacente, faticoso.

Nessuno stato al mondo può vantare una tale meraviglia, infatti, sono molti i miliardari famosi e non, ad avere acquistato poderi in zona.

Dolci colline, profumo di natura e alla sera non si può non fermarsi a mangiare le specialità della zona e degustare l’ottimo vino, soprattutto sua maestà il Brunello.

Buona pedalata a tutti.

Condividi