58° Laigueglia, edizione speciale

58° Laigueglia, edizione speciale

1 0
Read Time:1 Minute, 27 Second

Quella che si è appena corsa è certamente stata una edizione speciale del Trofeo Laigueglia.

La corsa ligure da tanti anni non vedeva campioni di prima fila battersi come oggi sulle rampe di Colla Micheri, breve e molto impegnativa erta situata tra Andorra e Laigueglia.

Quattro scalate, una più entusiasmante dell’altra, tra scatti e contro scatti.

L’ha spuntata un eccellente Bauke Mollema, Trek-Segafredo, dopo gli attacchi di uno strepitoso Egan Bernal e di un pimpante Mikel Landa, il campione olandese se ne è andato da solo a tagliare il traguardo a braccia alzate.

Nel 2020 fece la stessa cosa il suo attuale compagno di team Giulio Ciccone, sempre presente nel gruppo di testa. Giulio è stato il primo a scattare per conquistare il gradino d’onore del podio. Non ce l’ha fatta a completare con una doppietta la splendida giornata della Trek-Segafredo, bravissimo lo stesso.

Arrivo in solitaria, quindi di Bauke Mollema, davanti ad uno splendido Egan Gomez Bernal – Ineos Granadier- che ha dominato il gruppetto dei primi inseguitori. Vansevenant Mauri della Deceunick –  Quick Step si è preso il terzo posto.

Giulio Ciccone ha concluso l’ottima prova in quinta posizione davanti a Mikel Landa, sesto.

Andrea Vendrame – Ag2r Citron è giunto ottavo ad 1.01 e Gianluca Brambilla tredicesimo – Trek Segafredo. Il suo capitano, Vincenzo Nibali ha concluso la prova in venticinquesima posizione.

Trentaquattresima posizione per Fabio Felline, porta colori dell’Astana Premier Tech, vincitore dell’edizione 2017.

Simone Velasco, vincitore nel 2019, si è dovuto accontentare della quarantunesima piazza.

E che dire del fantastico Davide Rebellin, classe 1971, che ha concluso la gare in cinquantesima posizione davanti a tantissimi giovani e campioni?

82 sono i corridori che hanno concluso la corsa

Foto tratte dai social di Trofeo Laigueglia