Quello che gli altri non dicono!
Elisa Longo Borghini

Elisa Longo Borghini in tricolore, domina la classica di Cittiglio

Elisa Longo Borghini dopo uno splendido secondo posto alle Strade Bianche domina, è proprio il caso di dirlo, quella che è per le donne la classica di primavera: il Trofeo Alfredo Binda che si corre a Cittiglio.

La maglia tricolore, by Santini Made in Italy, è stata indossata con onore dalla nostra campionessa nazionale.

Ieri sulle strade della Milano-Sanremo la Trek-Segafredo ha trionfato con lo scatto a sorpresa di Jasper Stuyven, oggi ha replicato la campionessa italiana in carica con una impresa in solitaria degna del grande Binda.

A più di un giro dalla fine è scattata davanti a tutte, forse solo per rendere il lavoro difficile alle altre, ma pedalata dopo pedalata il suo distacco è aumentato. Solo 5 atlete sono riuscite ad inseguirla e a tentare di riacciuffarla ma senza riuscirci. Il gruppo dopo un breve inseguimento ha evidentemente rinunciato e il distacco da Elisa Longo Borghini ha continuato ad aumentare.

Sulle cinque inseguitrici il gap si è tenuto per molto tempo attorno ai 25 secondi e sull’ultima erta è dilatato sino a superare il minuto.

Elisa ha continuato a crederci, sostenuta da una grande gamba, sino a tagliare il traguardo a mani alzate.

Bravissima Elisa, ci hai fatto emozionare sino all’ultima pedalata.

Ha preceduto Marianne Vos, la più attiva delle inseguitrici e Cecillie Ludwig giunte a 1 minuto e 42 secondi.

Chi è Elisa ciclista

Elisa Longo Borghini, 29 anni, è piemontese, nata a Ornavasso (provincia del Verbano-Cusio-Ossola) il 10 dicembre 1991.

Ha debuttato tra gli under-21 nel 2010 nel team Veneto-Trentino Cristoforetti-Cordioli, nel 2011 passa alla  Top Girls Fassa Bortolo, nel 2012 va a correre all’estero, firma con la formazione norvegese Hitec Products-Mistral Home, capitanata da Emma Johansson.

Nel 2013 vince a Cittiglio ed oggi, in totale solitudine, ha fatto il bis. Nel 2015 cambia squadra, passa alla Wiggle-Honda, dove già corre la fortissima Giorgia Bronzini (oggi sua direttrice sportiva) e vince in solitaria il Giro delle Fiandre. A maggio viene tesserata nel Gruppo Sportivo Fiamme Oro.

Nel 2016, esattamente il 16 agosto, conquista la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro.