Elisa Longo Borghini in tricolore, domina la classica di Cittiglio

Elisa Longo Borghini in tricolore, domina la classica di Cittiglio

2 0
Read Time:1 Minute, 50 Second

Elisa Longo Borghini dopo uno splendido secondo posto alle Strade Bianche domina, è proprio il caso di dirlo, quella che è per le donne la classica di primavera: il Trofeo Alfredo Binda che si corre a Cittiglio.

La maglia tricolore, by Santini Made in Italy, è stata indossata con onore dalla nostra campionessa nazionale.

Ieri sulle strade della Milano-Sanremo la Trek-Segafredo ha trionfato con lo scatto a sorpresa di Jasper Stuyven, oggi ha replicato la campionessa italiana in carica con una impresa in solitaria degna del grande Binda.

A più di un giro dalla fine è scattata davanti a tutte, forse solo per rendere il lavoro difficile alle altre, ma pedalata dopo pedalata il suo distacco è aumentato. Solo 5 atlete sono riuscite ad inseguirla e a tentare di riacciuffarla ma senza riuscirci. Il gruppo dopo un breve inseguimento ha evidentemente rinunciato e il distacco da Elisa Longo Borghini ha continuato ad aumentare.

Sulle cinque inseguitrici il gap si è tenuto per molto tempo attorno ai 25 secondi e sull’ultima erta è dilatato sino a superare il minuto.

Elisa ha continuato a crederci, sostenuta da una grande gamba, sino a tagliare il traguardo a mani alzate.

Bravissima Elisa, ci hai fatto emozionare sino all’ultima pedalata.

Ha preceduto Marianne Vos, la più attiva delle inseguitrici e Cecillie Ludwig giunte a 1 minuto e 42 secondi.

Chi è Elisa ciclista

Elisa Longo Borghini, 29 anni, è piemontese, nata a Ornavasso (provincia del Verbano-Cusio-Ossola) il 10 dicembre 1991.

Ha debuttato tra gli under-21 nel 2010 nel team Veneto-Trentino Cristoforetti-Cordioli, nel 2011 passa alla  Top Girls Fassa Bortolo, nel 2012 va a correre all’estero, firma con la formazione norvegese Hitec Products-Mistral Home, capitanata da Emma Johansson.

Nel 2013 vince a Cittiglio ed oggi, in totale solitudine, ha fatto il bis. Nel 2015 cambia squadra, passa alla Wiggle-Honda, dove già corre la fortissima Giorgia Bronzini (oggi sua direttrice sportiva) e vince in solitaria il Giro delle Fiandre. A maggio viene tesserata nel Gruppo Sportivo Fiamme Oro.

Nel 2016, esattamente il 16 agosto, conquista la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro.