Sanremo CapoNero 3 00003 Ingironews.it Itinerario 41 Capo Nero

Itinerario 41 Capo Nero

09 aprile 2021 – Capo Nero

La Liguria affascina sia in riva al mare che nell’entroterra.

Sono molti i paesaggi naturali e i borghi da visitare, sia lungo la via Aurelia che inerpicandosi sui vicini monti.

Vi voglio proporre un breve giro, con partenza ed arrivo a Sanremo, che include una breve salita altamente panoramica. Non è impegnativa ed è incredibilmente bella.

La si può fare anche più volte o la si può inserire in numerosi percorsi. Ad esempio, provenendo da Santo Stefano a Mare la si può percorrere dopo Cipressa e Poggio, tre salite brevi, panoramiche, mitiche sempre vista mare.

Considerato che siamo in epoca di festival, iniziamo la nostra pedalata in via Giacomo Matteotti proprio difronte all’ingresso del teatro Ariston. Un particolare da osservare sono le piastrelle a centro strada ove sono incisi tutti i nomi e l’anno dei vincitori del festival della canzone italiana.

Percorriamo la via centralissima e ci portiamo sull’Aurelia e, in corrispondenza del parcheggio del Casino ci immettiamo sulla ciclabile in direzione Ospedaletti. Dopo 5 chilometri torniamo sulla Aurelia dove, all’altezza della Caletta dei Gabbiani, si svolta a destra in strada Capo Nero e si affrontano subito 7 tornanti veramente suggestivi.

Si prosegue sino a quando ci si immette in Corso Garibaldi (poco dopo diventa Sp 80), una strada molto più ampia della precedente. Al successivo incrocio si svolta a destra e si affrontano altri 4 tornanti.

Sono circa 3,5 chilometri di ascesa piuttosto facile, la pendenza è inferiore al 6%. Si parte dal livello del mare e si arriva a 230 metri di altitudine.

Si lascia la Sp 80 e si prende, svoltando a destra, via Padre Semeria e la di segue sino a tornare sulla via Aurelia nei pressi di Sanremo centro.

A costo di sembrare ripetitivo, non smetto di dire che è veramente bella, facile, da fare. L’ho fatta ben tre volte di fila, merita. Se si vuole assaporare maggiormente il paesaggio, suggerisco anche di invertire il giro e farla una volta in discesa.

Il giro consta di 14 chilometri con 240 metri di dislivello e circa 4 chilometri di ascesa. E’ praticabile con qualunque bici e anche senza molto allenamento. La Liguria sa ospitare i ciclisti tutto l’anno, è raro trovare brutte giornate a tal punto da impedire di pedalare.

Data la centralità della partenza e dell’arrivo, approfittatetene per fare un tour del centro di Sanremo. Vi è il famoso Casino di Sanremo, la statua dedicata a Mike Bongiorno, la villa Nobel e il suo giardino, la Concattedrale di San Siro, villa Ormond e tante altri punti di interesse visitabili esternamente ed internamente (informatevi presso l’ufficio turistico, causa covid gli orari e le modalità cambiano di frequente).

Al termine del giro vi suggerisco di andare a mangiare qualche cosa a ristorante ImPEKabile, un localino tipico facilmente raggiungibile percorrendo la nota ciclabile. Situato in riva al mare offre aperitivi, spuntini e pranzi veramente appetitosi.