20220509 094259

Giro d’Italia, 4° tappa in Italia, bravo Fabio Felline, Luca Scinto opinionista.

0 0
Read Time:2 Minute, 3 Second

Con la 4° tappa finalmente inizia per molti il vero Giro d’Italia. Domani 10 maggio si partirà da Avola e si terminerà sull’Etna, subito una grande salita, la prima impegnativa del Giro105.

Saranno i 22,800 chilometri finali a cambiare la classifica già ben sconquassata dalla cronometro di sabato.

Van der Poel partirà in rosa per il suo terzo giorno da leader della classifica generale. Undici sono i secondi che lo separano dal vincitore della cronometro, Simon Philips YATES. Terzo un risorto Tom Dumoulin a 16″, che dopo un anno di vacanza è tornato alle corse (c’è chi può permetterselo).

Primo italiano della generale è Matteo Sobrero a 24″ che ha condotto una magistrale cronometro. E’ ben piazzato anche Vincenzo Nibali, 24″, che ha corso una gara contro il tempo al di sopra delle aspettative. Nota estetica, non potevano fare l’attacco sella come nella Filante? Quello che vediamo è simile alla Rave Slr, leggermente più guardabile di quello della 0 slr. Qualche grammo in più di carbonio sarebbe stato il danno minore.

Nessuno l’ha nominato ma, Fabio Felline ha fatto un tempone anche lui, infatti ora è 18° a soli 41″ dal leader e a 17″ dal suo capitano.

La salita siciliana cambierà di certo le cose, sarà come una centrifuga che sconquasserà la classifica. Beh! forse non sarà proprio così ma qualcuno salterà di sicuro.

Il siciliano, residente a Lugano che si allena in toscana è apparso in forma, domani vedremo quanto. Lui però sui social elogia la sua nuova bici Wilier Triestina Turbine slr. Merito del mezzo meccanico o del corridore? Certo è che è pagato per vendere, come tutti gli altri del resto.

E intanto il Giro ha un nuovo opinionista, il ds senza ammiraglia Luca Scinto che ha già fatto agitare Reverberi della Bardiani CSF.

Ha pure affermato che Simon Yates salterà nella terza settimana, più che una previsione è un film già visto.

Oggi, riporta BuciSport, ha rirato le orecchie a Jakub Mareczko:

“Oggi tiro le orecchie a #Mareczko che ha perso una grande occasione perché non capita tutti i giorni di avere come compagno di squadra che ti tira la volata un certo #VanderPoel, per giunta in maglia rosa. Il fenomeno olandese si è messo a disposizione portando Jakub il più avanti possibile eppure lo sprinter della #AlpecinFenix non è riuscito a sfruttare questa bella opportunità e si è perso per strada”.

Caro Luca, sono almeno 4 anni che Mareczko perde occasioni.

Link Giro d’Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.