Pregate, pregate anche nell’aridità, così ci ha salutato Marina

Ciao Marina
Share News
69 / 100

Marina ci ha lasciati l’1 ottobre per raggiungere Francesco alla casa del Padre.

Se n’è andato 2 anni fa e ora, la sua splendida moglie, l’ha seguito. 

Due amici indimenticabili. Lei si era ammalata di cancro e soffriva tanto, spesso maltrattata dagli ex colleghi.

Lui stava bene e la sosteneva. All’improvviso un dolore alla gamba sinistra e la tremenda diagnosi: sarcoma.

Gli hanno amputato l’arto e parte del bacino, ha sofferto dolori pazzeschi per più di un anno, nemmeno la morfina gli faceva niente.

Nulla però gli toglieva il sorriso e la serenità.

Gli chiedevo, come fai Francesco? Lui mi diceva, Dio mi da la forza che mi serve.

Ed è proprio cosi!

Marina aveva messo da parte se stessa per accudire il compagno di tutta la vita.

Dopo tanto soffrire oggi Marina l’ha raggiunto in Paradiso. 

Solo pochi giorni fa, mentre pedalavo, una voce mi ha sussurrato: Francesco ha voluto mostrare a Marina come percorrere la strada  nella malattia.

L’ho visto, il suo volto, i suoi occhi sgranati e dolci, diveva: guardami, fai come me.

Gli ha detto proprio cosi, guardami, fai come me, abbi fede, lasciati abbracciare da Cristo. Non gli ha mostrato come soffrire ma come avere la forza, la serenità, il coraggio, la gioia che solo Dio misericordioso ci può dare. 

Grazie Marina, grazie Francesco per la vostra splendida testimonianza che ci avete dato: per l’amicizia, per la compassione, voi mi capivate.

Grazie per avermi capito, per aver amato il mio libro “Storie d’amore che non interessano a nessuno”, per avermi ascoltato.

Vi amerò per sempre! 

Vi lascio alcuni pensieri da lei postati, solo perché possiate ricordare chi era e la portata della sua fede:

25 gennaio 2022

…E Un altra altra cosa, non per insegnare ma per condividere la mia esperienza: prego ogni giorno, anche controvoglia, ma la perseveranza non mi abbandona, perché in fondo al mio cuore SO che Dio c’è e capisce ogni mio stato d’animo e vi assicuro che la preghiera non è mai sprecata, anche se tante volte, anche a me, sembra di non fare niente a causa dell’aridità che mi prende. Quindi pregate, pregate anche nell’aridità, pregate nel dolore, nella gioia, pregate sempre perché nulla va buttato via. C’è una presenza dentro di noi che è sempre pronta a comprenderci e a darci una mano quando il nostro cuore piange o ha paura o si inchina davanti a Dio per ringraziare ♥️ vi stringo forte al cuore e vi dico GRAZIE !!! Vi voglio bene siete una forza immensa e che Dio vi benedica 💖😘

Ad inizio 2021 ci salutò tutti e ci fece gli auguri per il nuovo anno con questo messaggio:

QUESTA È UNA LETTERA PER TUTTI VOI , PER RINGRAZIARVI DI OGNI COSA . BUON 2021 ♥️

Ai miei cari amici auguro un buon inizio e una buona continuazione per L’anno che viene .
Sento tante persone dire “ finalmente il 2020 è finito … ha portato solo male …” anch’io lo potrei dire perché in mezzo a tanto male, a me ha portato via una delle persone più importanti della mia vita … mio marito Francesco .,.eppure non riesco a maledirlo L’anno che sta finendo … non ci riesco proprio perché in mezzo a tanto male riesco a vedere anche il tanto bene avuto …

Io e Francesco abbiamo portato sulle spalle una croce pesantissima dovuta alla sofferenza della sua malattia … eppure quante cose si imparano dalla sofferenza ….ho migliaia di cose per cui ringraziare e non so se riuscirò a ricordarmele tutte … ma ringrazio Dio per il 2020 per tutto L amore di cui ci ha circondato …. per tutte le infermiere che con pazienza e amore hanno aiutato Francesco nel suo calvario , per tutti i medici che si sono fatti in quattro e hanno provveduto alle sue esigenze non sempre facili da gestire a causa del dolore incontrollato , ringrazio per i brevi momenti di respiro che ci ha dato da ogni dolore , per ogni momento spensierato in cui gli amici e mia sorella sono venuti a trovarci , per le telefonate di amici e parenti che con la loro vicinanza non ci hanno fatto sentire soli …. ringrazio quei medici ,per noi più amici che medici , che ci hanno ascoltato sempre pronti ad accogliere le nostre paure e i nostri turbamenti e le mie angosce ….ringrazio ogni sacerdote , uno in particolare , che con la sua preziosa presenza ci ha portato la Parola di Dio e Gesù Eucarestia , che ci hanno dato la forza potente ,per affrontare tutto , anche per quanto riguarda me , pur nella mia debolezza fisica e psichica ….ringrazio la ministra straordinaria che ogni giorno non ci ha fatto mancare il nostro pane quotidiano , ringrazio chi ha camminato tanto per noi come se i suoi passi fossero una preghiera, ringrazio per ogni Santa messa celebrata per Francesco , ringrazio colui che ha portato in bicicletta 🚲 Francesco e ogni pedalata era come una preghiera , ringrazio chi ci ha portato a casa libri da leggere per confortarci ,ringrazio i miei amici che nei momenti di crisi, mi hanno stimolata a non mollare , ad andare avanti come un cireneo a portare insieme a Francesco un fardello così pesante , ringrazio ogni persona che oltre che spiritualmente ,anche materialmente, si è fatta in quattro , per portarci a casa la spesa o per pagare le bollette o andare in farmacia , ringrazio i miei amici farmacisti che con il loro amore e comprensione arrivavano fino a casa nostra per portarci ciò di cui avevamo bisogno ..ringrazio mio cognato sempre disponibile a portarci ovunque e mia cognata per L aiuto che ho avuto, ringrazio anche chi non sapendo nulla non ha potuto far nulla ma sono certa che se avesse saputo avrebbe messo anch egli il suo aiuto in qualche maniera ….che grande catena d amore si è formata !!!! Comunque …vedere la persona che ami peggiorare ad ogni minuto , vedere che nemmeno quantità enormi di morfina e di antidolorifici non avevano alcun beneficio sul dolore e stare lì sotto la croce , vi assicuro che non è facile … solo con la forza di Dio riesci a stare lì al tuo posto … si perché il tuo posto è proprio questo , così ha voluto il Signore …quindi ringrazio per tutte le preghiere che con la loro potenza mi hanno permesso di non scappare …. fino alla fine …. ringrazio chi ha offerto le proprie sofferenze per noi … quale valore immenso offrire la sofferenza …… ringrazio perché Gesù è venuto a prendersi Francesco in un periodo in cui il Covid si era acquietato … ringrazio perché non se ne è andato da solo … accanto a lui c ero si io , ma ho avuto la grazia di avere anche un angelo terreno … io da una parte a tenergli la mano pur con le lacrime , lei dall altra a massaggiarlo dove aveva male , a pregare con la sua vicinanza silenziosa ma preziosissima ..a fargli sentire L amore di Dio . non se ne è andato da solo Francesco , no , non se ne è andato da solo come tante persone in tutta Italia che ti facevano cavare il cuore … ringrazio Dio di questo … lo ringrazio per averlo liberato dalla morte … Francesco la morte L aveva già provata in questa dimensione e Dio lo ha liberato da questa per portarlo nella vera vita dove non esiste più la sofferenza … “vai Francesco dove devi andare ora sei libero “ …. libero dalla sofferenza libero da ogni schiavitù di una malattia terribile ….ringrazio Dio per mio figlio che dopo averlo visto ha cominciato a parlare di Dio e a credere che, oltre alla scienza c’è qualcosa di più grande anche se invisibile ma ,come dice il piccolo principe ,L invisibile , L essenziale non è visibile agli occhi ma solo col cuore …. si Dio ci tocca il cuore soprattutto nei momenti di sofferenza … mai maledire la sofferenza perché è proprio questa che ti apre la porta sull invisibile e sull essenziale … ringrazio per ogni persona che ho trovato e ritrovato, dopo decenni ,al funerale … tante tante persone anche fuori dalla chiesa … quanto hanno amato Francesco e me queste persone … cosa volere di più …infine dopo ben 40 anni di allontanamento, il Signore in questo 2020 , mi ha fatto ritrovare tante mie compagne di scuola e anche loro mi stanno aiutando a reagire … certo …vorrei che Francesco fosse qui con me ,perché ha lasciato un vuoto immenso nel mio cuore , ma mi ha insegnato tanto …ha lasciato anche una grande dignità per come ha affrontato questo calvario e, se penso a tutto quello che ho ricevuto e sto ricevendo ,questo vuoto un po’ alla volta si riempie ,anche se dal mio cuore lui non se ne andrà mai … e ringrazio il 2020 perché tutto sommato è stato L ultimo anno in cui ho potuto vivere con lui … probabilmente tante cose le ho saltate perché il mio cuore è talmente pieno di gratitudine per tutto che non riesco ad elencarle tutte e vi chiedo scusa fin d ora se ho dimenticato qualcosa o qualcuno …. e ringrazio Dio e quest anno anche per la fede … potrei essermi allontanata dopo tanta sofferenza… invece mi rendo conto che non ho lasciato questo cammino … anzi è proprio il mio cammino di fede che mi permette di andare avanti con forza …quindi in questo ultimo giorno dell anno 2020 non riesco a non ringraziare per ciò che ho avuto di buono e di brutto ,perché chi ha Dio sa che ogni cosa brutta viene poi trasformata in qualcosa di buono … e stasera con tutto il cuore andrò a ringraziare con il TE DEUM ,non fosse altro per tutto L amore che il Signore ha messo intorno a me e Francesco , e che sta continuando a mettere intorno a me e mio figlio Federico . Dio vi benedica vi abbraccio tutti con grande affetto e vi ringrazio dal profondo del mio cuore e con ogni mia preghiera in cui dimorate quotidianamente . BUONA FINE 2020 e BUON INIZIO E CONTINUAZIONE 2021

Marina e Francesco ♥️♥️

19 settembre 2021

Buona Santa notte a voi tutti . Giornata intensa oggi . Sono rimasta seduta sulla sedia finché gli operatori mi sistemavano il letto . Poi ho mangiato a tavola . Mi hanno tolto anche il catetere . Tutto procede lentamente ma andiamo avanti con la forza di Dio e la voglia di tornare a casa … vi ringrazio sempre per ogni preghiera pensiero o parola che avete verso di me e Federico . Grazie amici buona santa notte a tutti voi ❤️😘

21 settembre 2021

Ciao anime belle. Stanotte ho dormito bene . Ci si sveglia con più energia quando si dorme bene . Ho una fame che non vedo L ora portino la colazione . Mi sento abbastanza in forma amici . Io vi ringrazio infinitamente tutti ringrazio Dio e ringrazio Francesco che ho nominato poco in questo periodo e invece chissà quanto ha interceduto anche lui per me . Spero che oggi mi facciano la doccia e questo sia il
Preludio del mio rientro a casa . Medici ed infermieri sono contenti … gioiscono con me dei miei progressi ed è bellissimo condividere anche con loro le gioie dei pazienti. Si diventa come una famiglia anche qua e ci scappa pure qualche sana risata … so che torno a casa più che volentieri anche se porterò queste persone tutte nel cuore 💓

24 settembre 2021

Buongiorno a tutti voi … inizio un po’ sconfortata questa mattina … non ho dormito … dalle 3 di stanotte sono sveglia tra piccoli sonnellini per lo sfinimento … Federico mi ha preparato il caffè e sono riuscita ad andare in cucina col deambulatore a fare colazione … ora devo prendere una sfilza di pastiglie così ho una motivazione per fare due passi … grande prova anche questa … sfidare se stessi contro il dolore e la debolezza e l’incapacità di fare quasi le più piccole cose … una frustrazione immensa per una persona abituata fino a poco tempo fa a contare su se stessa … non c’è più questo tempo almeno per ora … e lo devo accettare anche con qualche lacrima …so che Dio è con me e non mi molla Francesco pure … ma è dura questo non posso nasconderlo … in ospedale sei accudita in quasi tutto, qui a casa bisogna fare i conti con i momenti di solitudine e di stanchezza … ma la vita è così … bisogna avere il coraggio di chiudere una pagina e di aprirne un’altra , di chiudere una porta e magari aprire un portone … anche se magari adesso non te ne rendi conto ma questo portone può portarti ancora ad assaporare la vita in cose diverse … in fondo il sapore della vita o c’è o non c’è… ce l’abbiamo scritto dentro e se ce l’abbiamo non devono esserci circostanze che ce lo tolgono … solo la fiducia che Dio è con noi e ogni cosa succede per un bene più grande di quello che conosciamo … buona giornata amici Dio vi benedica 🙏

Un padre disse al proprio figlio:
Fai attenzione a dove metti i piedi
Il figlio gli rispose: Fai attenzione tu! .. Ricorda che io seguo i tuoi passi.

anonimo
69 / 100