E il naufragar m’è dolce in questo mare

E il naufragar m'è dolce in questo mare
Share News
78 / 100

Siamo fatti per circa il 70 per cento di acqua e i liquidi nel nostro corpo sono una soluzione salina. 

Possiamo considerarci mare ed è forse per questo che moltissimi di noi ne sentono il richiamo, il desiderio di incontrare, di toccare e di far parte di questo bellissimo, importantissimo, quanto maltrattato mondo acquatico.

L’acqua è il dono più grande che l’essere umano e la natura abbiano ricevuto. Tutta la vita nasce dall’acqua. Siamo stati battezzati con l’acqua, i nostri tessuti sono intrisi di acqua.

Senza bere acqua non possiamo vivere se non solo pochi giorni. L’acqua è di tutti, serve a tutti, togliere l’acqua è come togliere la vita.

L’acqua scorre nei ruscelli, sulle spiagge, attraversa regioni e stati, attraversa i nostri corpi.

Nutre i campi, il bestiame, i fiori e le piante, avvolge i pesci e collega i continenti. L’acqua è in tutti e di tutti, l’acqua non può essere né privata né sprecata né inquinata.

Siamo acqua e nasciamo nell’acqua del grembo materno. L’acqua sta nell’aria e ci penetra con il respiro. Il pane, la pasta, la carne, la verdura sono in buona parte acqua e senza essa non esisterebbero e non esisterebbe nemmeno l’uomo.

L’acqua solidificata rende magico il Natale, imbianca le nostre montagne, dona poesia al nostro sguardo.

Crea cristalli, riflette la luce evidenziando tutti i suoi colori, tutte le sue infinite sfumature. L’acqua ghiaccia, rinfresca le nostre bibite, dona refrigerio durante l’estate torrida, ghiaccia nei torrenti regalandoci effetti e immagini che solo madre natura è in grado di dare.

L’acqua è elemento essenziale di qualunque bevanda, è componente essenziale del nostro sangue che conduce la vita a ciascuna delle nostre cellule.

“Laudato si mi signore per sora acqua, la quale e molti utile et humile et pretiosa et casta” (C.C. San Francesco di Assisi)

“Chiare fresche e dolci acque ove le belle membra pose colei che sola a me par donna..” (F. Petrarca)

“E il naufragar m’è dolce in questo mare” (G. Leopardi).

Immergersi

Ogni volta è un nuovo mistero

Ogni volta è un immenso piacere

Ogni volta un gran desiderio

Una dimensione nuova, una nuova vita

Dove ogni respiro ha più senso

Dove ad ogni respiro penso

Dove ad ogni respiro vivo

Eugenio Malaspina

Acqua fonte di poesia, acqua che benedice, acqua che purifica, acqua che guarisce, acqua che bagna, acqua che nutre, acqua che trascina, acqua che leviga le pietre, acqua pubblica, acqua di tutti.

Mare Mediterraneo

Isole Tremiti, full immersion

Capo Caccia

Umberto Pelizzari, Con la forza del respiro

Isola d’Elba

Da Flipper all’uomo di Atlantide

Ipobarica e Iperbarica, effetti opposti

Un monumento per Jacques Mayol

10 anni fa la Costa Concordia smette di navigare

Umberto Pelizzari, l’uomo liquido

Red Sea

Il mio primo tuffo a Sharm el Sheikh

Senza respiro

Perché i record?

450 anni per una mascherina

Come immergersi sui relitti, clicca qui

Marsa Alam e il Dugongo

L’uomo delfino, una vita in un film

Acqua dolce

Clicca qui e leggi tutti i nostri articoli H2O

Video

78 / 100