Don’t touch Julian Alaphilippe or anyone else

Alaphilippe
Share News
71 / 100

Non toccate Julian Alaphilippe?

🇮🇹

Perché attaccare verbalmente, e non solo, l’atleta che non vince?

Perché lodare e poi crocifiggere?

È quello che si sta facendo ora ad Julian Alaphilippe.

C’è un inizio e una fine per tutto.

Ha ha vinto tanto, soldi ne ha tanti, stimoli per correre forse non più.

Un fatto è certo, attaccarlo è pericoloso e inutile e fa grande danno allo sport.

Abituiamoci a festeggiare le loro imprese e a capire che sono comunque persone anche se il mondo dello sport li trasforma in sacrificabili macchine da soldi.

Avete la memoria corta? Ciò che è accaduto a Marco Pantani l’avete già dimenticato?

È vero che guadagnano tanto grazie a noi che narriamo le loro gesta e a tutti quelli che leggono, guardano e li seguono lungo le strade.

Ciò non ci da però il diritto di distruggerli nemmeno quando tradiscono la fiducia della gente.

Don’t touch Alaphilippe or anyone else

🇬🇧

Why verbally attack, and not only, the athlete who doesn’t win?

Why praise and then crucify?

This is what is being done now to Alaphilippe.

There is a beginning and an end for everything….

Alaphilippe has won a lot, he has a lot of money, motivation to race perhaps no longer.

One fact is certain, attacking him is dangerous and useless and does great damage to the sport.

Let’s get used to celebrating their exploits and understanding that they are still people even if the world of sport transforms them into expendable money machines.

Do you have a short memory? Have you already forgotten what happened to Marco Pantani?

It’s true that they earn a lot thanks to us who narrate their exploits and to all those who read, watch and follow them along the streets.

However, this does not give us the right to destroy them even when they betray the trust of the people.

Altri articoli

71 / 100