Caterina Bolzonella

21 articoli

image_pdfimage_print

L’arte di Manola

Erano fratelli, lui è stato per lungo tempo il ciclista più famoso del mondo, lei è tuttora una vera artista nel suo lavoro. Lui era Marco Pantani conosciuto da tutti, ciclisti e non, appassionati delle due ruote e semplici cittadini. Lei è Manola Pantani che alla scuola di mamma Tonina ha imparato e coltivato l’arte della piadina. Dopo un periodo di pausa in cui ha fatto la mamma e non […]

Condividi

Rovigo – L’Aquila 2015

Nel 2015 ho voluto collegare ancora una volta due città unite dalla tragedia del terremoto dell’Aquila. Due località che si sono battute molte volte sui campi da rugby, e da sempre amiche. All’indomani della scossa delle 3.32 del 6 aprile 2009, i volontari della provincia di Rovigo misero in piedi e gestirono un campo di accoglienza presso Roio Piano, a pochissimi chilometri dal centro della città. Quel viaggio l’avevo pianificato […]

Condividi

Freedom arriva sul barcone

Premessa E’ una storia vera che ci ha raccontato la diretta interessata durante un normale servizio di volontariato presso le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta. La ragazza non è più in quel luogo ma la sua storia rimane in tutti noi. Il racconto La chiamerò Freedom in nome della libertà cercata ma non posseduta in questi travagliati e difficili ultimi anni. Freedom è una giovane ragazza nigeriana […]

Condividi

Comacchio, tra canali e buon cibo

Da molti, compreso me, è ritenuto il centro storico più affascinante del Parco del Delta del Po. Comacchio, in provincia di Ferrara, si affaccia sulle valli omonime ed è solcata da numerosi canali che un tempo servivano da collegamento con la laguna ed il mare. Come Venezia e Chioggia anch’essa è una città lagunare che conserva intatta la sua struttura originaria così come i suoi monumenti. Il più celebre è […]

Condividi

Lungo il fiume turchese

Il geologo Mario Tozzi, nel suo libro “L’Italia intatta” (Mondadori) ci fa presente che “ha la fama di fiume più naturale dell’intero continente europeo”, stiamo parlando del Tagliamento. E’ il più grande corso d’acqua del Friuli Venezia Giulia con i suoi 170 km di lunghezza ed un bacino di quasi 3000 km quadrati. Le sue acque, di colore verde/azzurro quasi turchese, regalano forti e indimenticabili emozioni a chi, con cuore […]

Condividi

Il mio monte ventoso

Mont Ventoux (Francia) Attraversata la frontiera Italia-Francia si giunge in Costa Azzurra. La si attraversa tutta, pagando profumatamente i tratti di autostrada a pedaggio fisso, e si prosegue in direzione Marsiglia. Dopo circa 300 km dal confine si giunge ad Avignone, la famosa città della Provenza sede del Palazzo dei Papi. Dormiamo qui presso l’hotel Bristol sito su una delle vie principali della città murata proprio all’interno del centro storico […]

Condividi

Il ragazzo e il delfino

PREFAZIONE  Sulle rive del golfo di Eilat del Mar Rosso, nei pressi del porto di Nueba , a circa due ore di strada dal centro turistico di Sharm El Sheikh, una tribù nomade beduina ha fondato il minuscolo villaggio di Mezaina, dove da generazioni i beduini trascorrono un periodo dell’anno dedicandosi alla pesca e alla coltivazione delle palme da datteri. Figlio di pescatori, Abid’ allah è un bambino che incanta […]

Condividi

Periplo Iseo Lake

Lago di Iseo o Sebino E’ un sabato di metà gennaio quando mi viene l’idea di lasciarmi la nebbia alle spalle e raggiungere il lago di Iseo. L’indomani vorrei effettuare tutto il giro del lago in bici, non l’ho mai fatto prima. Si carica tutto in macchina e si parte alla volta di Paratico (Brescia), sede dell’albergo che abbiamo prenotato. Si chiama Hotel Ulivi ed è un 4 stelle a […]

Condividi

Bassano, il suo ponte e la sua montagna

È dicembre ma se fosse agosto o maggio, poco cambierebbe. Bassano del Grappa è da sempre la città del ponte, del monte Grappa, della Grappa, degli alpini e dei ciclisti. Città bellissima che si estende tra una riva e l’altra del fiume Brenta solcata dai passi dei numerosi turisti e locali che, attraversando le due piazze, giungono sino al famoso ponte detto degli alpini. Ponte unico in Italia mostra visibilmente […]

Condividi

Era il 1994 – Marco Pantani, la mia prima volta

Era fine maggio del 1994 quando io e Caterina volavamo a nozze. Ci sposammo il 28 e il 29 partimmo per Creta dall’aeroporto Valerio Catullo di Verona. Al nostro ritorno, una settimana dopo, ci venne a prendere un suo zio che abita a Villafranca; era in estasi per l’impresa del giorno prima di un semisconosciuto gregario di Chiappucci. Ci parlava di Pantani, Marco Pantani che aveva battuto tutti il giorno […]

Condividi